HOME PAGE  |   CONTATTI |   COLLABORA |  ASP  |  PHP  |  HTML |  CSS |  PERL |  JAVA |  TCP/IP  |  RETI  |  LINUX |  MANUALI SPAZIO WEB

Inviare e-mail anonime

Guida all' Hardware

Zone Alarm

Guida a Microsoft Word

Guida a Microsoft Excel

Formattare il disco fisso

Creare connessione remota 

Configurazione e-mail

Email con Telnet

Comprimere file con Winzip

Partizioni con F-Disk

Scambio file con WinMx

Codificare un documento

Rimpicciolire le foto

Trasferire la musica

Come è fatto un Hard Disk

Memoria virtuale

Diagnosi Hardware

Test stabilità del sistema 

Eliminare la posta

Recuperare file persi 

PGP cittografia dei dati

Software utili

Regcleaner elimina file inutili

Power Archiver 

Find Mp3 ricerca file Mp3

Cpucool per gestire la Cpu

Guida a Gozilla

AdWare intercetta gli spyware

Imesh per condividere file

WinIso crea file Iso

Internet explorer 5.5

Sygate firewall

Software Antivirus

Criptare file

Customizer Xp

Advance Rules

Win Ace

Partition Magic

Zone Alarm II

Qui anche il tuo lavoro!

 

 

Formattare il disco fisso con Win XP

A cura di: www.tutorialpc.it 

Nota: E' permessa la pubblicazione di questa guida su altri siti lasciando intatto il contenuto, questa nota e il link al nostro sito.


Cominciamo questa guida con una piccolissima premessa. 

Moltissimi tra voi ci chiedono come si possa formattare un hdd su cui è installato Windows XP.
Ricordate sempre che i prodotti di casa Microsoft hanno (l'unica) grande particolarità di avere sempre la stessa base! Si somigliano tutti nella maggior parte delle caratteristiche primarie, almeno per l'uso come workstation (quindi, se le usiamo come server è molto diverso).

La principale differenza tra un sistema NT - 2000 e XP, con i fratellini minori 9x e ME, è il modo in cui i dati vengono archiviati sul disco.
L'archiviazione dei dati sul disco, sia contenuti nei programmi che nei nostri file, viene chiamata (dalla Microsoft) FAT - nel caso dei piccoli win (dal 98 al Milennium viene chiamata FAT32) - o NTFS nel caso dei sistemi orientati alle reti (NT - 2000 - XP).



Mentre un win di vecchia generazione non può essere installato su una partizione di tipo NTFS, tutti i S.O. per reti, sono ambivalenti e dunque possono essere installati sia su una partizione di tipo FAT, sia su una NTFS, sebbene sia sempre preferibile quest'ultima.

Avete mai fatto caso alla stranezza dell'arresto improvviso di un vecchio sistema Win e di un sistema orientato alle reti? Il primo richiede lo scandisk all'avvio, mentre il secondo (quando installato su una partizione formattata NTFS) non chiede nulla e si riavvia senza indugio.

La differenza tra i due sistemi in sostanza è nella formattazione che viene richiesto di fare, all'atto della prima installazione.

Cosa facciamo quando vogliamo formattare un vecchio win? Inseriamo un dischetto di installazione e all'avvio gli diamo un bel comando del tipo "FDISK" o un più classico "FORMAT C:" giusto?
Bhe, visto che come annunciato, il tipo di scrittura su disco non è altro che un tipo particolare di formattazione, si può procedere esattamente come appena esposto!

Facciamo un esempio concreto:

avete un pc, su cui è stato installato un bel XP Home Edition (o un professional) e volete invece tornare al vostro affezionatissimo Win98.
Prepariamo un dischetto di installazione del Win98 o inseriamo il cd di installazione e facciamo partire il computer facendo un bel Boot da Floppy o da CD (a seconda della nostra scelta).
Giunti alla classica schermata a:> o d:>, diamo il comando più semplice, in modo da non complicarci troppo la vita se le cose dovessero andar male: 

d:> fdisk

Entrati nel menu di fdisk dobbiamo prima cancellare le partizioni NTFS esistenti, poi crearne una DOS primaria. 

Per capire il funzionamento del comando Fdisk è consigliabile leggere questo manuale.

Una volta usciti dal programmino, riavviamo il computer e procediamo (tanto dovrebbe fare tutto da solo) alla formattazione dell'hdd.

Quando procediamo alla formattazione utilizzando un cd di un vecchio Win, usiamo necessariamente il modello FAT32.

Se invece voleste semplicemente reinstallare il vostro XP, allora sappiate che le regole valide per i vecchi Win9x qui non valgono! Nel momento in cui cercate di reinstallare, cancellate in modo irreversibile tutti i dati presenti sul vostro hdd. 

In pratica funziona così: fate partire il Boot direttamente dal lettore Cd-Rom (nel quale và inserito il cd di Windows Xp se non parte bisogna entrare nel bios e impostare come first boot il vostro lettore e come secondario l'hard disk). 

L'installazione guidata ad un certo punto visualizzerà le partizioni esistenti, eliminarla seguendo le istruzioni a video, dopodiché ricrearla. A questo punto formattare (verrà richiesto se formattare con il sistema FAT o NTFS, scegliere il secondo) una volta conclusa la scelta, la formattazione e l'installazione del sistema operativo avverrà in automatico.

Dopo aver installato il sistema operativo bisogna installare i driver delle periferiche: scheda audio, video ecc. che per la maggior parte windows xp li riconosce in automatico, perché possiede una fornita lista di driver delle maggiori case produttrici.


Fine della guida.

 

 

 

Torna alla lista completa delle guide


 

Nuova pagina 1


 

HOME PAGE   -   CONTATTI   -   COLLABORA   -  PRIVACY  -   HOSTING   -   DOMINI

© Copyright 2002-2011. Tutto il materiale che potete visionare in questo sito è dei rispettivi proprietari.

  Tutorialpc non si assume responsabilità per eventuali errori degli autori. 

Risoluzione consigliata 800x600 pixel